Il valore della complessità

23Mar11

La complessità raccontata da Don Norman è un territorio coinvolgente: la complessità come elemento sostanziale della nostra vita, come un valore positivo.
La sua interpretazione e la sua traduzione in un linguaggio lineare è il compito del designer che deve trasferirla negli strati più profondi del progetto, quelli non a stretto contatto con la persona. Gli strati più vicini vanno collegati ai fattori emozionali, al piacere.
In questo modo l’oggetto diventa seducente e ci attira la sua esplorazione al punto che riusciamo a trasferire gli eventuali livelli di complicazione ad una nostra incapacità e il piacere dell’uso ci porta a diradare le nebbie della complicazione.
Molto spesso ciò che leggiamo come complicazione, specialmente in una nuova tecnologia, è lo specchio di un nostro approccio che tende al rifiuto; prendersi il tempo di provare e sperimentare è spesso l’unica maniera per superare preconcetti e ricavare un vantaggio da ciò che prima sembrava un ostacolo.

Dal mio punto di vista poi il discorso si amplia verso ciò che è la parte più dirompente dell’innovazione.
Quello che molte persone non riescono a capire o ad intravedere, e tra questi molto spesso ci sono coloro che dovrebbero cambiare le cose,  è che la tecnologia non sta esclusivamente permettendo di fare in modo più semplice una cosa prima più complicata: la tecnologia sta attivando nelle persone un approccio nuovo, più articolato, inedito alle idee, alla creatività.
Quello che molti non riescono a capire, interpretando ogni innovazione esclusivamente come un aggiornamento, è che stanno nascendo nuovi approcci e nuove modalità che cambiano il modo di raccontare, di concepire una necessità, di costruire la qualità, di percepire la felicità.

Don Norman a Meet the Media Guru ha detto che “la conoscenza porta alla fantascienza”.

L’ultima domanda del question time gli chiedeva la sua posizione in merito a progetti di design che fondamentalmente non tengono conto delle reali esigenze delle persone (si parlava di bambini) e la sua risposta è stata molto semplice: barrare come cattivo design certi progetti; un inno ad una posizione costruttiva, al vivere con partecipazione ed esperienza le cose che ci circondano.

Annunci


No Responses Yet to “Il valore della complessità”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: