Il movimento lento della memoria

11Mar09


“Ricordo alcuni frammenti di trasmissioni televisive pomeridiane degli anni 70 con tavole disegnate a mano e “lavorate” con la macchina da presa che spostandosi, zommando, rivelando il fuori campo, dettagliava e determinava i tempi di svolgimento della narrazione. Questo video è un’elaborazione di quella tecnica sviluppata con gli strumenti di oggi e collocata in un tempo sospeso, emozionale, pari a quello di un bambino affascinato dalle immagini catturate dai suoi occhi in quei lunghi pomeriggi.”

Sono le parole al telefono di Roberto Roda in risposta alle mie insistenti domande che cercavano di percepire il motore dietro a “Caresses”.

Roberto Roda è un regista bolognese; dietro la macchina da presa ed in fase di post produzione si muove in una specie di stato parallelo dove le sue immagini si allineano diligentemente in uno spartito (non a caso è anche musicista, compositore e sound engineer).  Si occupa di produzioni video e audio; tra gli altri ha realizzato lavori per Mondadori, La Repubblica,  Gruppo Fater, Dada Mobile, Meliconi.

Caresses è un frammento di vissuto intenso, narrato sfuggendo da una linearità che non avrebbe saputo descriverlo.

Annunci


No Responses Yet to “Il movimento lento della memoria”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: