Stimoli urbani

20Feb09

mom2L’ambiente urbano, non tanto nei suoi arredi ma quanto nei punti di transizione, di passaggio, di spostamento è spesso neutro, quasi coadiuvante alla velocità con cui si percorrono certi spazi. Gli unici agganci per la mente sono i messaggi pubblicitari che ormai percepiamo solo come una ulteriore interferenza.

Trovo molto interessante l’operazione partita il 10 febbraio, e che terminerà il 15 marzo, realizzata dalla metropolitana di New York in collaborazione con il MoMa presso la stazione di Brooklyn Atlantic avenue/Pacific street.

Lo scopo principale, sensibilizzare sulla qualità della collezione del museo, acquisisce la potenzialità di circondare i passanti di stimoli, attorniandoli della genialità dei grandi maestri dell’arte moderna.

La galleria presente sul sito è ampliabile dai passanti stessi inserendo nel proprio account in Flickr le foto scattate corredate del tag indicato.

Annunci


One Response to “Stimoli urbani”

  1. 1 Alessandro Manzella

    cito testualmente da un fumetto: “…leggevo del supermodernismo” “eh?” “supermodernismo.Il fatto che non costruiamo più posti solo per viverci dentro. Costruiamo posti da attraversare. In cui aspettare. Per essere transitori. Guardi mai “cribs” su mtv? tutte quelle case di popstar? sono tutte bianche e beige. Il colore degli aeroporti. Tutte quelle case arredate come camere d’albergo e sale d’attesa. Ti chiedi mai perchè? (..) L.A. è spazio supermoderno. Un luogo dove non ci si ferma.” (Warren Ellis)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: